A+ A A-

Trascina a fatica la sua carrozzina, inseparabile compagna di vita: «Sono qui per sensibilizzare l'opinione pubblica, per ricordare alle Istituzioni che ci siamo anche noi». Occhiali su montatura gialla, dietro le lenti lo sguardo agguerrito di chi ha lottato per convivere con la sua disabilità: «Non chiedo sussidi, voglio solo lavorare». Matteo Contu, 36 anni, cagliaritano, raggiunge i colleghi di battaglia.

Pubblicato in Diritti

Sono ancora senza un'occupazione i circa 40 operatori disabili del progetto Lavor@bile. Le risorse per riattivare l'iniziativa sarebbero disponibili, ma il compito di utilizzarle - per riassumere questi lavoratori - spetterebbe alle Province. Per stamane è previsto un sit-in di protesta davanti alla sede della Provincia di Cagliari.

Pubblicato in Diritti

Esistono lavoratori letteralmente “dimenticati” dal mondo.
Esistono storie di “ordinaria discriminazione”.
È la storia dei lavoratori disabili del progetto Lavor@bile che, dal 2006, hanno lavorato presso i “Centri Servizi per il Lavoro” (gli ex uffici di collocamento) grazie agli stanziamenti del fondo regionale per i disabili, istituito con legge regionale n. 20/2002.

Pubblicato in Lavoro

Sempre più spesso le Proposte di Legge al centro del dibattito in Aula, vengono messe a disposizione dei consiglieri un istante prima del voto. Come se dovessero sfuggire a un normale dibattito… alla più elementare riflessione. E’ inaudito che le Leggi passino con un voto inconsapevole.
Proposta di Legge n. 600 “Norme in materia di servizi per il lavoro, disposizioni attuative della LR 29 aprile 2013, n. 10 (Disposizioni urgenti in materia di lavoro nel settore sociale) e interventi a favore degli operatori di tutela ambientale”

Pubblicato in Diritti
© Tutti i diritti riservati.
Sardigna Libera