A+ A A-

Imponente la manifestazione a Cagliari per salvare la scuola pubblica contro il Governo Renzi e i suoi sostenitori locali, oggi alla guida della Sardegna. Con la Riforma c.d. “La Buona Scuola” il Governo Renzi e la Giunta Pigliaru, sempre pronta ad allinearsi, decretano la morte della scuola pubblica, privilegiando le scuole private. Le ripercussioni di questa controriforma, soprattutto per i giovani e le famiglie sarde, saranno catastrofiche. La Giunta Pigliaru, in modo acritico e ossequioso, ha appoggiato politiche di “genocidio culturale” nella nostra Isola, già piegata dalla crisi economica e sociale.

Leggi tutto... 0

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XIV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 1089/A

INTERROGAZIONE ZUNCHEDDU, con richiesta di risposta scritta, sui sempre più ricorrenti casi di violazione dei diritti contrattuali e di mancata corresponsione degli stipendi di insegnanti e personale ATA che lavorano nelle scuole sarde non statali.

Leggi tutto... 0

Ben vengano nuove forme di aggregazione politica identitaria all’interno dell’Università e ovunque nella società sarda. Questo nuovo movimento, non può che arricchire quel vasto universo di organizzazioni politiche identitarie e indipendentiste già esistenti. Oggi più che mai, per noi sardi, si pone la necessità di accelerare tutti quei processi che rompano progressivamente le relazioni di dipendenza economica, culturale e politica dallo Stato italiano e dalle Multinazionali.

Leggi tutto... 0

Petizione #NoScorie

Video dal canale

 

© Tutti i diritti riservati.
Sardigna Libera