A+ A A-

Le ragioni del mio NO

E’ una proposta di legge presentata all’ultimo minuto senza che il Consiglio potesse prendere atto e quindi discuterla con l’attenzione che il mantenimento del posto di lavoro merita. E’ una proposta di legge trasversale tesa a creare disuguaglianze, discriminazioni e favoritismi all’interno degli stessi lavoratori. Verosimilmente verrà impugnata in quanto anticostituzionale e priva di copertura finanziaria. I metodi frettolosi e pieni di trabocchetti creano “gattini ciechi”.

Non è più tempo di subire discriminazioni, di perdite del posto di lavoro e di chiusura delle nostre imprese, ma non possiamo più permetterci “leggine ad hoc per i soliti noti” in nome di rendite elettorali. Queste logiche sono purtroppo ben note nella triste storia politica dell’Autonomia della Sardegna. Di tutto ciò il Popolo sardo continua a pagare i danni economici e ambientali, oltre alla beffa degli impuniti: dalla cricca del G8 alla Maddalena alla Portovesme srl e la lista sarebbe davvero lunga.

Leggi tutto... 0

A fine mattinata, mentre il dibattito in Aula sui temi all’ordine del giorno (mozione 244 presentata dalle forse dell’opposizione: “crisi del CRS4 Surl, Centro di ricerca di eccellenza…”), si avvia alla chiusura, è giunta sui banchi dei consiglieri, in modo subdolo e inaspettato la proposta di Legge n. 502, presentata dai capi gruppo del Centro – Destra e dal Capo Gruppo del Pd, in merito a “Disposizioni concernenti la Carbosulcis SpA”.

Leggi tutto... 0

Sulla mozione n. 247 Sanna G. e più "sulla situazione della Fondazione Banco di Sardegna e del Banco di Sardegna Spa, con richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio ai sensi dei commi 2 e 3 dell'articolo 54 del Regolamento" e sull'istituzione della commisione speciale sul credito, votata all'unanimità.

Leggi tutto... 0
© Tutti i diritti riservati.
Sardigna Libera