A+ A A-

Legge Elettorale: NO a sbarramenti

Vota questo articolo
(0 Voti)

Alla luce dell'ennesimo rinvio della discussione sulla legge elettorale regionale - che riteniamo cruciale per il futuro della Sardegna e dei sardi – vogliamo ribadire con forza e inequivocabilmente la nostra inderogabile posizione. A garanzia del rispetto e della tutela della rappresentanza di genere, dei territori e delle minoranze politiche e identitarie, noi siamo nettamente contrari a qualsiasi sbarramento che limita la partecipazione democratica e la sovranità popolare.

La soglia di sbarramento così come la maggioranza in Consiglio sembra orientata a definire, ci appare come un ostacolo insormontabile rispetto all'applicazione della stessa legge. Gli accordi finora raggiunti su eliminazione del listino dei nominati e su rappresentanza territoriale – con il mantenimento delle otto circoscrizioni provinciali – ci appare insoddisfacente rispetto agli obiettivi che la legge regionale deve assolvere. Da parte nostra rimane la massima disponibilità a ragionare col massimo buonsenso per giungere ad una soluzione condivisa che, comunque, rispetti le indicazioni del dettato costituzionale e dello Statuto speciale.

Daniele Cocco (Sel) - Claudia Zuncheddu (Sardigna Libera)

Claudia Zuncheddu

Laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Milano, è giornalista pubblicista, appassionata di antropologia e autrice dei libri: “Parigi-Pechino sulle orme di Marco Polo” e “Africana”. Ex-consigliera comunale di Cagliari, è stata consigliera regionale nella XIV Legislatura.

Sito web: www.claudiazuncheddu.net

Lascia un commento

Assicurati di aver compilato tutti i campi richiesti (*). Puoi usare il codice HTML.

Petizione #NoScorie

Video dal canale

 

© Tutti i diritti riservati.
Sardigna Libera