A+ A A-

Cappellacci rinuncia a un atto politico da cui come Presidente della Sardegna non può prescindere. La richiesta di costituzione di parte civile era considerata ammissibile. In modo astuto il Presidente dei sardi, dietro le nostre sollecitazioni e la presa di posizione del TAR Lazio, ha finto di impegnarsi a compiere il suo dovere, facendo contattare dall’Ufficio Legale della RAS i nostri avvocati che hanno seguito il caso. Purtroppo si trattava di una simulazione di cattivo gusto, visto che l’Ufficio Legale non è stato messo in condizione di andare avanti.

Pubblicato in Ambiente

LA MADDALENA. Riprenderà martedì mattina a Perugia il processo alla Cricca E forse si aprirà così un nuovo spaccato sugli affari nascosti dietro il G8 mancato nell'arcipelago sardo. Ma è probabile che ancora una volta il dibattimento slitti. Si preannunciano infatti eccezioni sulla nullità di alcune notifiche a qualcuno dei 18 imputati. E contestazioni sulla competenza territoriale del tribunale a occuparsi di tutti i filoni dell'inchiesta confluiti in Umbria. Insieme con la probabile costituzione di parte civile contro l'ex capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, e i suoi presunti complici da parte della Regione Sardegna (sollecitato anche di recente dalla consigliera Claudia Zuncheddu, che negli anni si è sempre battuta per fare chiarezza sulle bonifiche) e del Comune della Maddalena, di sicuro tra i principali danneggiati nell'ipotesi accusatoria formulata dalla Procura della Repubblica.

Pubblicato in Ambiente

Invia subito un appello al Presidente Cappellacci

Invia subito un messaggio di sollecitazione al Presidente Cappellacci ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) per invitarlo a costituirsi parte civile per difendere i diritti dei sardi contro la razzia della “cricca” alla Maddalena. Non accetteremo mai più che i danni per i suoi ritardi, come quello della mancata costituzione di parte civile, per il caso Poligono di Quirra, ricadano ancora una volta sui sardi.

Pubblicato in Ambiente

Il Presidente Cappellacci in missione alla Maddalena… elargisce sorrisi e speranze garantendo 17 milioni di euro. Non una parola di impegno per far rientrare nelle casse sarde almeno i 100 milioni di euro (Fondi FAS per la Sardegna) sottratti dagli uomini del G8, su cui pendono pesanti imputazioni: dal favoreggiamento della prostituzione all’associazione a delinquere, alla corruzione. Il Presidente si affretti a costituirsi parte civile all’imminente processo di Perugia contro la c.d. “cricca” per difendere gli interessi dell’Isola della Maddalena e dei sardi. Mai succeda che arrivi tardi come nel “caso Quirra”.

Pubblicato in Ambiente

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XIV LEGISLATURA

INTERROGAZIONE n. 911/A

INTERROGAZIONE ZUNCHEDDU, con richiesta di risposta scritta, sulle urgenti e improrogabili iniziative che il Presidente della Regione, anche in qualità di commissario straordinario, intende intraprendere per far fronte alle imminenti scadenze previste per la realizzazione della strada Sassari-Olbia e per le incompiute nell'Isola de La Maddalena, infrastrutture legate alle cosiddette grandi opere previste per il G8 a La Maddalena.

Pubblicato in Lavoro

La formula magica c’è. Esiste. Semplice, quanto efficace. Basta dire: “Per cause non previste e non prevedibili”. Con l’aggiunta dell’ “urgenza”. E si aprono i forzieri. Milioni e milioni di euro, centinaia, quanti nessuno pensava di poterne ottenere. Subito, senza polemiche, alla faccia di chi parla di burocrazia lenta e ottusa. La formula è stata sperimentata, abusata e applicata nella bonifica e nei lavori de La Maddalena per il celeberrimo G8. Un evento fantasma: alla fine, l’allora premier Silvio Berlusconi, spostò tutto a L’Aquila “per stare vicino alle popolazioni terremotate”. Disse. Ma i lavori non si fermarono. Il Fatto, grazie all’ostinazione di Claudia Zuncheddu, consigliere sardo di Sardigna Libera, e al supporto dei suoi legali (Luigi Azzena e Renato Margelli) ha potuto spulciare le carte desecretate della Protezione civile. Appalti, subappalti, accordi. Riaccordi. Aggiunte. Date ultime, irrevocabili, improvvisamente spostate di giorni e giorni con congrua aggiunta di soldi.

Pubblicato in Ambiente

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XIV LEGISLATURA

MOZIONE N. 178

MOZIONE ZUNCHEDDU - URAS - SECHI - COCCO Daniele Secondo - CUGUSI sulla necessità che la Regione autonoma della Sardegna si costituisca parte civile nel procedimento penale che si aprirà presso il Tribunale di Perugia per la vicenda concernente il grande evento della Presidenza italiana del G8, anno 2009, presso l'ex Arsenale de La Maddalena.

Pubblicato in Ambiente

Anomalie sulla custodia e sul trasferimento di armamentario bellico presso il deposito di Guardia Del Moro, nell’arcipelago della Maddalena.

Pubblicato in Indipendentismo

Interrogazione con richiesta di risposta scritta Zuncheddu - Uras – Ben Amara – Cugusi – Sechi sul trasferimento e la custodia di armamentario bellico custodito per 17 anni presso il Bunker di santo Stefano e successivamente trasportato su navi passeggeri dalla Sardegna a Civitavecchia

Pubblicato in Indipendentismo

La Procura ha disposto il sequestro dei fondali marini. Un testimone denuncia: mi hanno fatto scaricare rifiuti dove non dovevo. E un consigliere regionale dice: "I rifiuti speciali dovevano essere spediti sul continente, ma nessuno ha visto partire alcuna nave, non esistono i piani di navigazione".

Pubblicato in Ambiente
Pagina 3 di 3
© Tutti i diritti riservati.
Sardigna Libera