A+ A A-

Cricca del G8 a processo, la Sardegna e' assente

Vota questo articolo
(0 Voti)

La consigliera regionale indipendentista Claudia Zuncheddu non rinuncia alla sua battaglia a proposito della costituzione della Regione come parte civile nel processo di Perugia contro la cricca che avrebbe distratto i fondi destinati al G8 di La Maddalena. «Abbiamo appreso che il Tribunale ha accolto la costituzione del Comune maddalenino, così come quella di diversi Ministeri e della Guardia di Finanza - specifica la consigliera di Sardigna Libera - con la mancata partecipazione della Sardegna al processo abbiamo perso un'opportunità non solo di far giustizia per l'Isola ma anche per mettere a disposizione del pm le testimonianze e la ricca documentazione in possesso degli uffici regionali su questa faccenda.

Già nei giorni scorsi la consigliera aveva rivolto analogo appello: «Al governatore non abbiamo chiesto informazioni sui suoi predecessori, ci siamo limitati a ricordargli che la sua è l'unica figura istituzionale deputata a costituirsi parte civile per difendere i diritti e gli interessi di un popolo che lo ha eletto per essere ben rappresentato, a partire dal recupero dei 100 milioni di fondi Fas sottratti dalle casse sarde nel corso dei preparativi di un evento che poi non si è svolto a La Maddalena. Quella del 28 novembre potrebbe essere stata l'ultima possibilità per rivendicare i crediti a noi dovuti». Secca la replica da Villa Devoto: «Claudia Zuncheddu finge di non sentire che la Regione, come ribadito qualche giorno fa, esperirà le azioni risarcitorie nei confronti dei responsabili dello scandalo G8».

L'Unione Sarda - 29/11/2012

Redazione

Ci occupiamo della rassegna stampa, della raccolta di foto, video e news sugli incontri promossi sul territorio da SardignaLibera.

Lascia un commento

Assicurati di aver compilato tutti i campi richiesti (*). Puoi usare il codice HTML.

Petizione #NoScorie

Video dal canale

 

© Tutti i diritti riservati.
Sardigna Libera